Connect with us

Style & Luxury

La boutique delle star approda a Capri

DailyMood.it

Published

on

A suggello di una precisa strategia volta a presidiare le mete turistiche più esclusive e internazionali d’Italia, de GRISOGONO ha aperto la sua prima boutique monobrand a Capri, in via Vittorio Emanuele 46. L’indirizzo non poteva essere più appropriato per rappresentare al meglio lo spirito del brand, da sempre legato al glamour delle top celebrities. La nuova location si affaccia infatti davanti al maestoso ingresso del Grand Hotel Quisisana, dal 1845 l’hotel a Capri scelto da re, rockstar e poeti. Nei dintorni, la “piazzetta”, intramontabile fulcro dell’animata vita notturna caprese. Fawaz Gruosi, fondatore e direttore artistico di de GRISOGONO, ha personalmente selezionato una proposta di gioielli e orologi calibrata sui gusti degli abituali frequentatori della scena caprese. “L’Italia è il Paese perfetto – spiega Fawaz Gruosi, di madre fiorentina – per valorizzare le nostre creazioni. Mai come a Capri la bellezza può fare da cornice alla bellezza. Le nostre clienti, abituate a viaggiare e a frequentare le più celebri località italiane, potranno finalmente lasciarsi sedurre da gioielli e orologi de Grisogono anche nella meravigliosa ‘isola dell’amore'”.

Aperta insieme a Trucchi, celebre orologeria fondata a Napoli nel 1907 e oggi partner di marchi leggendari, la nuova boutique monobrand consentirà al pubblico italiano e internazionale, target prioritario della maison ginevrina, di scoprire anche a Capri le originali creazioni di Fawaz Gruosi. “Non poteva mancare – aggiunge Giovanni Restivo, CEO della Trucchi Orologerie e Gioiellerie – un brand come de Grisogono a Capri. Penso che il futuro in questo settore sia proprio il monomarca nel quale il cliente avrà la possibilità di immergersi in un mondo esclusivo ed elitario”. La boutique ospiterà alcune esclusive creazioni d’alta gioielleria che a Cannes hanno accompagnato sul red carpet e all’esclusivo party all’Hotel du Cap-Eden Roc le celebrità presenti all’ultima edizione del Festival, tra cui, ad esempio: Natalie Portman, Cara Delevingne, Michelle Rodriguez, Mary J. Blige, Bar Refaeli e Paris Hilton.

Saranno inoltre protagoniste a Capri tre collezioni di assoluto successo :

ALLEGRA – dedicata alla figlia maggiore di Fawaz Gruosi, porterà a Capri la gioia di vivere che anelli, pendenti, orecchini, bracciali e orologi esprimono nel dinamismo di finissime volute intrecciate.

BOULE – tra le collezioni più iconiche di de Grisogono, fin dalla sua creazione nel 1999, “Boule” è amata per la perfezione della sua linea sferica, scintillante nel pavé neige declinato in tante varietà di pietre diverse, dal diamante nero all’icy. Oggi lo stesso concept curvy si rinnova in nuove proposte che, presentate a Basilea 2015, esaltano il rigore geometrico nel pavé nido d’ape e sorprendono con materiali inusuali per la maison, come l’ambra, o eccentrici, come il delicato avorio fossile di mammuth.

INSTRUMENTO – il celebre tonneau reinterpratato da Fawaz Gruosi nel 2000 è la forma che con il suo energico massimalismo ha più caratterizzato le proposte di alta orologeria maschile di de Grisogono. Il suo alter ego femminile, Instrumentino, si ridimensiona per adornare polsi più delicati esaltando la scelta di pietre sfrenatamente accese nel colore e nella luminosità.

Per info: http://degrisogono.com/

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Style & Luxury

Un weekend a Praga: alla scoperta della “città dorata”

Published

on

La città d’oro, la città delle mille torri… Sono alcuni degli appellativi con cui è conosciuta Praga, capitale della Repubblica Ceca capace di attirare ogni anno milioni di visitatori da tutto il mondo. E non è difficile capire il perché! Praga è una città magica – non a caso fa parte del triangolo esoterico insieme a Torino e Lione – capace di incantare con le sue molteplici bellezze architettoniche, culturali e paesaggistiche.

Essendo a poco più di un’ora di volo da Milano, Praga è anche la città perfetta per un fine settimana fuori porta. Certo in 2 o 3 giorni non si potrà vedere proprio tutto, ma si potrà avere un’idea più che chiara di quanto questa città possa affascinare e rimanere nel cuore.

Se anche voi state programmando un city break nella capitale ceca, ecco cinque cose assolutamente da non perdere.

Ponte Carlo

Simbolo famosissimo di Praga, il ponte Carlo collega la Città Vecchia al quartiere Mala Strana sovrastando il fiume della Moldava. I lati del ponte sono impreziositi da splendide statue, che svettano nello scenario naturale circostante e, secondo tradizione, toccarle porta fortuna. Per godere ancora meglio della vista del ponte potete prenotare un tour su piccole imbarcazioni con guida anche in italiano che vi spiegherà tutti gli edifici storici posti sulle rive del fiume e l’affascinante storia legata alla costruzione del ponte.

L’Orologio Astronomico

Situato sulla facciata del palazzo municipale, è uno dei simboli più famosi di Praga. L’orologio astronomico non è soltanto uno spettacolo per gli occhi ma è anche uno degli orologi più antichi ed elaborati che siano mai stati costruiti. Allo scoccare di ogni ora si attiva l’intero meccanismo: le statuette dei personaggi religiosi e civili si muovono e si inseguono in un antico rituale da osservare sorseggiando un bicchiere di tipico vino caldo.

Il quartiere ebraico

Uno dei quartieri ebraici meglio conservati d’Europa che ospita la più antica sinagoga europea (1270). Da non perdere il suggestivo cimitero ebraico che ospita tombe risalenti anche alla fine del ‘400. La tomba più importante è quella del leggendario Rabbino Loew, da sempre associata all’affascinante leggenda del Golem di Praga. Secondo questa leggenda il Golem è una creatura di fango creata dal Rabbino Loew per difendere gli ebrei del ghetto dalle persecuzioni.

La Casa Danzante

Un edificio insolito e innovativo, sede degli Uffici Nazionali Olandesi, che spicca tra gli edifici storici della città in stile barocco e art nouveau creando un forte contrasto: è la Casa Danzante. Questa struttura è simbolo del decostruttivismo, uno stile caratterizzato dal controllo di caos e distorsione. Fu progettata dall’architetto croato Vlado Milunić in partnership con il canadese Frank Gehry per riempire un vuoto lasciato da un edificio distrutto il 14 febbraio 1945 durante un bombardamento aereo da parte degli americani ed è conosciuta anche come “Fred e Ginger”, dalla celebre coppia di ballerini Fred Astaire Ginger Rogers. Al piano terra ospita il Bar Celeste, mentre all’ultimo piano c’è il Ristorante Celeste, uno dei più famosi della città.

Complesso Klementinum

Il Klementinum, uno dei più grandi complessi architettonici d’Europa sorto tra la metà del XVI secolo e la metà del XVIII secolo, venne edificato come collegio gesuita. La visita guidata comprende la Torre Astronomica, dalla quale vengono effettuate misurazioni meteorologiche sin dal 1775, il Salone del Meridiano e la meravigliosa Sala della Biblioteca Barocca, con bellissimi affreschi e mappamondi di valore storico. Nella Cappella degli specchi, la cui ricca soluzione degli interni e la disposizione degli specchi non ha eguali in Boemia, si svolgono anche concerti di musica classica.

Cosa assaggiare

Ovviamente Praga non è solo cultura, storia e monumenti.

Mentre siete in giro alla scoperta della città impossibile resistere al profumo del manicotto di Boemia, dolce tipico della cucina ceca. Si prepara con un impasto che ricorda un pane dolce e la cui forma ricorda quella di un cannoncino formato extra. Al suo interno qualsiasi tipo di leccornia: gelato, panna montata, frutta, cioccolata…

E dopo una giornata passata tra i vicoli e le strade cittadine niente di meglio che concedersi una cena in uno dei tanti locali tipici: da non perdere assolutamente è il Gulash magari in uno dei ristorantini della città vecchia come Krcma, a due passi dalla piazza principale. E per un dopo cena alternativo potrete sorseggiare un cocktail a base di assenzio alla Absintherie, situata sempre nella città vecchia.

Dove soggiornare

Le proposte di soggiorno a Praga sono le più svariate: dai piccoli hotel a ridosso del fiume a quelli di più ampio respiro ai margini della città vecchia.

Se cercate qualcosa di semplice, in una posizione eccellente a due passi da Ponte Carlo e dalla piazza dell’Orologio, l’hotel Clementin saprà fornirvi tutto il necessario in un ambiente informale e curato.

Se volete un soggiorno in grande stile boemo, però, il massimo è il Carlo IV The Dedica Anthology, elegante 5 stelle in stile neorinascimentale sorto in quella che fu una banca.

All’interno di questo maestoso palazzo, non lontano da piazza della Repubblica, stucchi, affreschi e preziosi oggetti d’antiquariato appartenenti a un’altra epoca che si integrano con un’architettura dai tratti contemporanei e dettagli lussuosi.

Le 152 camere e suite dell’hotel sono tutte molto confortevoli e sono state progettate singolarmente, miscelando pezzi antichi e moderni. Sono disponibili opzioni di ristorazione rilassata o di alta cucina, e per un po’ di relax a fine giornata potete godervi la piscina interna riscaldata in mosaico blu, la sauna, il bagno turco, l’idromassaggio o farvi coccolare con uno dei trattamenti signature offerti nella SPA dell’hotel.

Il consiglio in più

Molto utile potrà essere l’acquisto della Praga Multicard, una speciale card che vi consentirà di utilizzare senza limiti i mezzi di trasporto, metropolitana inclusa, e vi darà diritto a sconti e offerte speciali in molti negozi e locali di Praga. Anche i tour della città – in auto, bus, Segway, bicicletta e e-Scooter – sono tra le attività per le quali potrete ricevere uno sconto se in possesso della card che potete comprare prima di partire direttamente qui: https://www.praguemulticard.com

di Lidia Pregnolato per DailyMood.it

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Sfilate

Henrik Vibsskov – Please Remove Before Washing Autumn / Winter 2020

DailyMood.it

Published

on

From having been previously inspired by scenes such as the kitchen and the bedroom, this season Henrik Vibskov’s inspiration continues into the bathroom. The deeply personal rituals of washing and getting ready for the day ahead is what inspired him and the team for the A/W20-collection – his 38th show in Paris*.

In the quiet tranquility of the bathroom we prepare ourselves for the day. The steam from the hot shower fills the room and we emerge fresh with rosy cheeks and wet hair as we continue our ritual. It is a physical preparation as well as a mental one. With our trusted tools and products we clean, we brush, we shave, we inspect ourselves in the mirror. In a fast past and increasingly public world, what happens in this private, meditative space of rituals?

The collection reflects the theme in various ways; special jacquards in our own design inspired by vintage bathrooms in structure, color and pattern, prints of flowing water, combs, soap bubbles, toilet paper and toothbrushes and glossy surfaces inspired by steam and water drops. One print comes from an experiment done in the studio and depicts flowers photographed through a misty mirror and another one carries the polite reminder and name of the collection: “Please Remove Before Washing”. All fabrics and trims are evaluated based on their sustainable qualities and the choices for the collection are made thereafter. This season 95% of all styles are made from sustainable materials. The fabrics are for example have outerwear that are made in 100% recycled Pet bottles and are using wool from Norway where the sheep grace freely in the scenic landscape.

The installation takes you into a surreal bath house of organically shaped bathtubs and showers. Performers emerge from the baths carrying out a ritualistic routine, each in their own world, though united through rhythm, body movement and pulse. The spirituality and mental peace of the bathing is juxtaposed with the religious space of the cathedral hall and visualizes a space – both communal and private – build on rituals and routines.

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Sfilate

Paris Fashion Week Haute Couture SS20 – La Métamorphose « Les Couleurs de l’Âme »

DailyMood.it

Published

on

Deep in my heart, behind my brow,
There is a soul, invisible but manifest:
The suspicious will look for it;
I spread it, then feel it!

Everywhere sparkle the colors,
But where does this power come from?
There is a blue who kills me,
Because the eyes are made of it.

Each body has its outline,
But where does the touching shape come from?
How do you make the great loves,
Small line of the mouth?

The humming air makes sounds,
But where does the close delight come from
Which these thrills bring
When a voice lights it up?

Deep in my heart, behind my brow,
There is a soul, invisible but manifest:
The suspicious will look for it;
I spread it then feel it!

Sully Prudhomme
The collection is a tribute to the woman as a muse, evanescent inspiration for the poet. This transparency of french tules is sublimated with the chiffon, the silk, satin and taffeta, in a whirl of pastel true colors…

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending