Il Fast Fashion, oltre Zara e H&M

0

Se anche voi come Becky, la simpatica giornalista protagonista del celebre romanzo I love shopping di Madeleine Wickham (meglio conosciuta con lo pseudonimo letterario Sophie Kinsella), siete letteralmente ossessionate dallo shopping e non potete fare a meno di acquistare, beh, allora questo articolo fa al caso vostro.

Sì perché, in fondo, chi è che non sogna un guardaroba pieno di indumenti e capi griffatissimi? Inutile prenderci in giro, l’alta moda fa gola a chiunque. Ma, ahimè, Gucci e Dior non sono proprio alla portata di tutti. E se il nostro portafogli fa fatica ad arrivare a fine mese ma non vogliamo rinunciare ad essere sempre alla moda e a fare tendenza, ecco che la Fast Fashion – altrimenti detta Moda low cost – viene in nostro soccorso. Con le sue innumerevoli tendenze e collezioni – la peculiarità della Fast Fashion è proprio quella di non limitarsi alle due sole collezioni primavera-estate e autunno-inverno, ma può arrivare anche a ben diciotto collezioni annuali – ha letteralmente rivoluzionato il sistema moda tout court. E con questo, ovviamente, anche il nostro modo di comprare.

L’irresistibile tentazione di comprare quel bellissimo capo ad un prezzo stracciato, con la paura di non ritrovarlo alla volta successiva, infatti, è una strategia di marketing studiata ad hoc per noi povere fashion addicted, ed il primo marchio ad utilizzarla è stato proprio Benetton – un must di questa tendenza. Se da una parte i prezzi competitivi hanno avuto il pregio di democratizzare la moda, rendendola così alla portata di tutti, dall’altra, molto spesso, ci spingono a fare degli acquisti che possono rivelarsi del tutto inutili.

Alessandra-Ambrosio

Il segreto sta nel saper scegliere il capo low cost giusto, abbinandolo con gusto e stile ad un altro di maggior qualità. Un trend che negli ultimi anni è molto in voga anche fra le celebreties. Pensiamo alla top model Alessandra Ambrosio che abbiamo visto con una bellissima giacca grigia firmata Storets, o alla sua collega statunitense che è ormai protagonista delle più importanti passerelle internazionali Gigi Hadid, che abbiamo visto con delle comodissime e trendissime sneakers People Footwear.

L’importante, infatti, è resistere alla tentazione di comprare il capo must have della stagione di un brand low cost ed optare magari per qualche capo basic dal facile abbinamento. Asos e Zalando sono dei veri punti di riferimento al riguardo. Non solo sono dei brand che offrono intramontabili indumenti basic – perché “less is better” vale sempre – come per esempio il blazer nero di Zalando della nostra gallery, ma sono anche dei giganteschi raccoglitori di marchi low cost (e non solo) che permettono sempre di trovare l’affare migliore senza svuotare completamente il vostro salvadanaio. Sono i motori di ricerca della moda cheap, per capirci.

Il marchio Topshop, per esempio, popolarissimo nel nord Europa, ha preso sempre più piede anche in Italia proprio grazie alla piattaforma di Zalando. D’altronde, Topshop è uno di quei brand di cui è assolutamente impossibile non innamorarsi. Fa sembrare alta moda e chic anche un capo estremamente economico, grazie alla sua raffinatezza. È particolarmente amato anche dall’attrice e modella americana Kate Upton che ha recentemente sfoggiato un sensualissimo abito nero, corredato di trasparenze e pizzi della casa inglese. Non solo abbigliamento ma anche accessori. Topshop offre una vastissima gamma di accessori alla moda che possono essere abbinati ad un look street o vintage, come gli orecchini oversize che quest’anno hanno avuto un grande revival.

Nonostante Zara e H&M siano state un po’ le pioniere del Fast Fashion, oltre a questi due celebri marchi c’è davvero un mondo intero da scoprire e di cui innamorarsi. La rete, poi, ha aperto le porte anche per brand che in Italia non sono ancora arrivati, come ad esempio lo statunitense Forever 21, il cui fascino ha conquistato anche

Kendall-Jenner-con–trench-Forever-21

la stilista e modella Kendall Jenner, che qui indossa un trench dell’azienda californiana.

Un altro must della moda low cost viene, ancora una volta, dalla Spagna con Mango che, in questa stagione, propone un classico jeans baggy in denim, da abbinare con delle particolari e quanto mai trendy decolleté in velluto. E se il velluto vi ha stregate, allora date uno sguardo anche agli stivaletti di Glamours. Se invece amate un look più rock’n roll, non potete perdervi gli anfibi neri di New Look.

Ma un capitolo a parte, lo meriterebbero le giacche e i cappotti costantemente in offerta sempre su Zalando. In particolare: la pelliccia fuxia di Missguided che segue la scia della “fur mania” di quest’anno e il cappottino classico rosa di Bik Bok.
Insomma, evitate le imitazioni e divertitevi con le migliaia di opportunità che il fashion 3.0 ci offre. A proposito, buon inizio di Black Friday!

di Francesca Polici per DailyMood.it

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

Share.

About Author

Polici Francesca

Mi accusano di essere logorroica, ed effettivamente ho la parlantina facile. Forse anche per questo amo il cinema francese e ho deciso di intraprendere una strada professionale divisa tra ufficio stampa e giornalismo. Scrivo di moda, turismo, teatro, cinema, televisione e food. Nata a Roma ma di “adozione spagnola” (nonostante l’accento argentino che mi viene spesso rimproverato), ho studiato Storia del cinema senza però mai abbandonare le mie altre passioni. Adoro i dannati di Bukowski, la decadente Marsiglia di Izzo e farmi cullare dai romanzi di Nick Hornby; nonostante creda che “le carrellate siano una questione morale”, penso che Barney Stinson sia il personaggio più geniale che mente umana potesse mai plasmare; non posso fare a meno di esplorare il mondo (basta che, ovunque vada, mi facciano mangiare rigorosamente gluten-free); e guardo con invidia agli anni Sessanta. Se fossi nata in quel decennio, forse, la minigonna l’avrei inventata io e non Mary Quant.

Leave A Reply

uno + venti =