Ritrovare il benessere fisico e mentale: intervista a Stefania Farolfi

0

La continua ricerca del “better mood” per trovare (o ritrovare) il proprio benessere fisico e mentale.
Da tempi immemorabili si dice che la nostra psiche sia costituita da un’armonica struttura che governa anche tutto l’universo , quasi che questo macrocosmo di unisse al microcosmo in un “unicum” di infinito.

Che sia questo il confine per trovare il proprio “better mood” ? Di questo parla il nuovo libro della collana diretta da Roberto Carè “le vie del successo” dal titolo appunto: “Dov’è l’infinito? ritrova il tuo benessere fisico e mentale” e scritto da una Life Coach che incontriamo al Festival dello Yoga a Milano. Stefania Farolfi si è diplomata al Master Internazionale in coaching ad alte prestazioni , il programma che certifica i REal Result Coach.

Domanda – Grazie per averci concesso questa intervista. E’ da poco uscito per Mind Edizioni il suo libro dal titolo “Dov’è l’infinito? Ritrova il tuo benessere fisico e mentale” che parla, fondamentalmente, della vita come mezzo di conoscenza per il proprio benessere, fisico e mentale. E’ così?
Risposta –
Quando ci accade qualcosa di drammatico, quando abbiamo un problema che ci preoccupa o ci affligge o sentiamo di vivere male e le persone intorno a noi proprio ci paiono incomprensibili o quando non stiamo bene nel nostro corpo o perdiamo la gioia di vivere ci rendiamo conto che la vita intanto continua senza di noi. Il libro parla di come “attivarsi” per sostenere se stessi e recuperare energia e benessere psicofisico in qui momenti.

D. – Da cosa parte il libro?
R. –
Dalla mia esperienza. Io sono Life-Coach e naturopata e svolgo la libera professione in collaborazione con medici specialisti da circa vent’anni. Ho conseguito l’abilitazione professionale in Estetica e diploma di Naturopatia presso la scuola Riza di Milano. Sono sempre stata appassionata nel ricercare rimedi naturali efficaci e mi piace formarmi continuamente per aiutare le persone a scoprire il proprio benessere fisico e mentale.

D. – Esiste il Ben.Essere?
R. –
Carl Gustav Jung diceva che la nostra psiche è costituita in armonia con la struttura dell’universo e “ciò che accade nel macrocosmo accade egualmente negli infinitesimi e più soggettivi recessi dell’anima” e Platone che non si dovesse mai muovere l’anima senza il corpo nè il corpo senza anima “affinchè queste parti mantengano il loro equilibrio e la loro salute”. Basta quindi non tradire la propria natura.

D. – Il libro insegna a farlo?
R. – Il libro offre una chiave di lettura partendo dalla mia storia personale per vivere il proprio benessere attraverso lo schema delle “Tre C”.

D. – Cosa sono le 3 C e questo schema?
R. –
Io sono anche Life Coach. Questo schema è composto da tre concetti chiave che iniziano appunto per la lettera “c” che sono: Comprensione, Convinzione e Carpe diem. Nella Comprensione c’è la dimensione olistica, e la triade del benessere ed in fondo, della vita. Nella C di Convinzione c’è l’intenzione, la determinazione e la volontà, nel carpe diem le tecniche ed i consigli fondamentali.

D. – Nel libro ci sono anche degli esercizi di Zentangle ideati da Maria Thomas e Rick Roberts, i quali dicono che fare scarabocchi aiuti a concentrarsi ed essere più creativi, è così?
R. –
Il libro offre un strumento per ritrovare il proprio equilibrio fisico e mentale e parte dal principio che non bisogna tradire la propria natura. Quindi si, ci sono tra gli esercizi per imparare a conoscere se stessi e scoprire l’infinito che è in ciascuno di noi anche quello dello zentangle!

di Cristina T.Chiochia per DailyMood.it

Share.

About Author

T. Chiochia Cristina

Leave A Reply

4 + 7 =