Camelie e dischi solari fondendosi rappresentano la ricetta del buonumore e l'opera vincitrice del concorso indetto dalla casa cosmetica del Sol Levante

0

21 settembre 2012

Una giuria di artisti ha proclamato la vincitrice dell’ultima fase del concorso Shiseido Makeup the Wall, quella dedicata ai giovani giapponesi: è Maki Kobayashi, ha 23 anni e vive a Tokyo dove si occupa di web design. Il titolo dell’opera con la quale ha vinto il concorso è «Japonica» ovvero il nome botanico della camelia rossa che si fonde con un altro simbolo nipponico, «l’hinomaru», ovvero il cerchio rosso che nella bandiera del Paese rappresenta da oltre 1600 anni il Sol Levante. Il risultato dell’unione dei due simboli sono dei graziosi e delicati pois floreali che rimandano agli antichi dipinti giapponesi e che si ripetono ritmicamente sui 360 metri quadrati della superficie del muro delle Colonne di San Lorenzo a Milano. Qui rimarranno fino a fine anno.

La camelia (in giapponese hanatsubaki) ha un significato particolare per il brand che quest’anno compie 140 anni e che da oltre un secolo utilizza come logo il fiore stilizzato. Era il 1915 quando il primo Presidente Shinzo Fukuhara lo disegnò ispirandosi al successo di «Hanatsubaki » un prodotto molto popolare a Tokyo in quegli anni: un olio di camelia che le signore utilizzavano per disciplinare i capelli e raccoglierli in chignon all’occidentale.

Un prodotto icona in edizione limitata verrà lanciato a novembre 2012 per celebrare il 140° anniversario del brand. Si tratta di una cipria compatta multiuso da utilizzare come ombretto, fard, cipria. Fukuhara ritrasse una camelia in un bicchiere d’acqua scegliendo un design sfacciatamente occidentale, con evidenti influenze art nouveau e decise di utilizzare quel disegno come metafora della cultura aziendale: il fiore che punta verso l’alto rappresenta l’aspirazione, mentre il fiore che si piega verso il basso è la modestia. Nell’equilibrio tra le due virtù alberga la vera bellezza.

Info: http://www.shiseido.it/

 

Share.

About Author

DailyMood.it

Comments are closed.