Connect with us

Style & Luxury

A Parigi la presentazione pubblica di una delle più importanti evoluzioni dei segnatempo, che combina alta tecnologia e design

DailyMood.it

Published

on

07 settembre 2012

Una storia particolare. Una storia più che centenaria. Era il 1889. All’Esposizione Universale di Parigi. Una “première”. Il celebre movimento «Tourbillon con Tre Ponti d’Oro» riceve gli onori, nonché una medaglia d’oro all’Esposizione, lasciando il segno Girard-Perregaux nel XX secolo. E successivamente. Nel XXI secolo, Girard-Perregaux ha festeggiato la Ville Lumière. Ed il mondo.

Ed i giovani talenti. Parigi, terza tappa del grande tour iniziato lo scorso maggio a New York, passato poi da Pechino in giugno, ha messo in mostra i nuovi volti della Tradizione dell’Alta Orologeria. Sono giovani. Giovani e già celebri orologiai. Giovani ed infinitamente nella loro epoca. L’evento si è svolto presso Christie’s. Casa d’aste più che bi-centenaria. Come l’Avenue Matignon dove si è tenuto. Come Girard-Perregaux.

L’ARTE DI SEGNARE IL TEMPO

Lo scrigno Christie’s ha accolto «L’Arte di Creare il Tempo». Una selezione di pezzi eccezionali del Museo Girard-Perregaux di La Chaux-de-Fonds, la più grande e mai presentata in Francia. Dalle creazioni originali dei «pionieri» alle più contemporanee, accuratamente orchestrate per invitare ad un viaggio didattico attraverso il tempo e la sua misurazione, gli eventi, i personaggi, le principali correnti artistiche della storia moderna. Un’esposizione interattiva e dei seminari introduttivi, che sono stati proposti ogni giorno al pubblico per rivelare i misteri e le tecniche dell’Alta Orologeria.

L’ARTE DI SEGNARE UN’EPOCA

Girard-Perregaux ha una nuova generazione di orologiai. Il cambio rimarrà registrato nel lignaggio dei maestri orologiai e nel tempo. Otto giovani orologiai sono associati a questo « Tour », tre dei quali sono stati a Parigi. La passione che li anima ogni giorno nei loro atelier si combina con altre, più segrete, personali, che svolgono con lo stesso entusiasmo. Danzatrice orientale, sciatore, chitarrista o suonatore di corno delle Alpi. Delle personalità ricche, molteplici e differenti, garanzia di dinamismo creativo della marca. Dei giovani talenti sostenuti da Dominique Loiseau, leggenda dell’Alta Orologeria, che elabora un progetto d’eccezione con Girard-Perregaux.

L’ARTE DI SEGNARE LA CITTA’

Perché la creazione ed il talento dovrebbero restare chiusi dietro i muri di una Manifattura? Come a New York e Pechino, Girard-Perregaux ha posizionato dei banchi da lavoro con i suoi giovani orologiai nei posti più emblematici di Parigi per essere in linea con la cultura del bello e del vivere energicamente del suo tempo. Incontri colorati, insoliti e gioiosi.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Fashion News

Trophy Day: la nuova Signature Collection di Weekend Max Mara in collaborazione con Richard Saja.

DailyMood.it

Published

on

Weekend Max Mara collabora con l’artista americano Richard Saja per la nuova Signature Collection, un progetto ispirato alle leggendarie corse di Royal Ascot con una collezione di pezzi ricamati. Nello spirito della gara, la collezione è intitolata “Trophy Day”. Royal Ascot rappresenta non solo un attesissimo evento sportivo equestre, ma anche un iconico appuntamento di stile, dunque, un’occasione esemplare per la collaborazione tra Saja e Weekend Max Mara.

Richard Saja è conosciuto per i suoi accurati ricami su tessuti storici. L’artista ha all’attivo mostre in tutto il mondo, da New York a Parigi, Berlino, fino al Museo Nazionale del Ricamo in Corea del Sud, e trasforma abilmente tradizionali tessuti stampati toile de jouy – nati nel XVII secolo in Francia e caratterizzati da tradizionali situazioni domestiche – in scene irriverenti e stravaganti, che l’artista definisce come ‘interferenze’.

Per questa Signature Collection, Saja si è servito di diverse tecniche di ricamo per decorare e arricchire i toile de jouy in seta e cotone di Weekend Max Mara. La collezione si attiene al dress code di Royal Ascot, e comprende pezzi pensati per essere indossati durante l’arco dell’intera giornata. Ogni capo è realizzato con una palette di colori unica e il ricamo è diversamente posizionato in ogni indumento. La sua interpretazione impertinente di questi tessuti classici si traduce in decori colorati, raffiguranti scene di cavalli e cavalieri del XVII secolo.

La collezione include dieci pezzi con una palette di colori che varia dal blu all’azzurro, dal crema al bianco e all’arancio: un soprabito in organza di seta; una blusa in piqué di cotone con maniche voluminose; pantaloni alla caviglia con leggera scampanatura; una camicia in popelin di cotone; due abiti al ginocchio senza maniche: il primo, realizzato in faille di cotone dalla silhouette anni cinquanta; l’altro, in raso di cotone, dalla linea ad A caratterizzato dalla scollatura sulla schiena. La collezione include anche un coprispalle dalla linea essenziale in organza di seta. L’iconica Pasticcino Bag e delle slipper, impreziosite anch’esse da colorati ricami, completano la proposta.

La collezione verrà lanciata in anteprima a Maggio presso gli storici grandi magazzini inglesi Fenwick, dove verranno allestite vetrine esclusive in punti vendita selezionati. In seguito la collezione sarà disponibile in tutti i negozi Weekend Max Mara e sul sito weekendmaxmara.com.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Fashion News

Burberry Celebra l’ultima collezione di Christopher Baily alla London Fashion Week

DailyMood.it

Published

on

Naomi Campbell, Cara Delevigne, Keira Knoghtley e Naomi Watts tra gli ospiti per lo spettacolo finale.

L’ultima collezione di Christopher Baily per Burberry è stata celebrata con uno spettacolo multisensiorale, nell’ottica di una nuova collaborazione con United Visual Artists (UVA).
La collezione ha rivisitato iconeicone e must della maison, tra cui il trench, il the aviator, il mantello, il poncho e il cappotto militare, oltre a presentare nuovi disegni su uno sfondo di pendoli oscillanti. Cara Delevingne, scoperta da Christopher e Burberry più di sette anni fa, chiudelo spettacolo e guida il finale mentre le modelle camminano sotto uno spettro di luci laser arcobaleno.

Oltre 1300 ospiti hanno assistito allo spettacolo, tra cui amici e affezionati di Burberry, tra cui Kate Moss, Naomi Campbell, Keira Knightley, Zendaya Coleman, Naomi Watts, Michelle Dockery, Naomie Harris, Iris Law, Lily James, Matt Smith, Jourdan Dunn, Kate Mara , Idris Elba, Domhnall Gleeson, Tom Holland, Parigi Jackson, James Righton, Zhou Dongyu, Chelsea Clinton, Nicholas Hoult, Poppy Delevingne, Alexa Chung, George Ezra, James Bay, Paloma Faith, Liam Gallagher, Skepta, Tinie Tempah, Tom Odell , Jorja Smith, Blondey McCoy, Gosha Rubchinskiy, Lucy Moore, Matt Clark, Jamie Bell, Tessa Thompson, Anya Taylor-Joy, Koharu Sugawara, Daphne Guinness, Stephen Jones, Mason Lee, Law Roach, Ji Woo Choi, Steve McQueen e Angela Ahrendts.

La mia ultima collezione qui a Burberry è dedicata e appoggia- alcune delle migliori e più brillanti organizzazioni che supportano i giovani LGBTQ + in tutto il mondo. Non c’è mai stato un momento più importante per sostenere che nella nostra diversità c’è la nostra forza e la nostra creatività.

Christopher Bailey, Burberry President e Chief Creative Officer

www.burberry.com
www.artofthetrench.com
www.facebook.com/burberry
www.twitter.com/burberry
www.youtube.com/burberry

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Sfilate

Oscar de la Renta perfeziona lo Strappy Sandal per l’autunno 2018

DailyMood.it

Published

on

Laura Kim e Fernando Garcia al timone come co-direttori creativi della maison, hanno dimostrato di comprendere appieno il DNA del Design e lo hanno manifestato ampiamente nelle due ultime collezioni.

Per la Fall Collection 2018, il duo ha dato ampio spazio agli outfit femminili e un po’ meno alle calzature, concentrandosi su un sandalo minimale realizzato alla perfezione in pelle scamosciata nera e in altre versioni in velluto colorato, rosso e giallo dorato, e una versione bianca e in raso rosa.

Sebbene la collezione mantiene l’imprinting di de la Renta, nelle silhouette con vita attillata, abiti lunghi e sognanti, ricami floreali e gonne in chiffon, presenta anche alcuni particolari nati dalla mente creativa di Kim e Garcia : polsini oversize per uomo (ricamato e ingioiellato di paillettes) che fanno capolino da soprabiti e lunghe tuniche bianche, entrambe infuse sottilmente nella collezione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

0 Users (0 voti)
Criterion 10
What people say... Leave your rating
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
Verificato
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Leave your rating

Il tuo browser non supporta il caricamento delle immagini. Scegline uno più moderno.

Continue Reading

Trending