Inaugurato un nuovo edificio dedicato allo sviluppo dei prototipi e delle vetture pre-serie, il primo della categoria che ha ottenuto il certificato di classe energetica A

0

Automobili Lamborghini inaugura il nuovo edificio dedicato allo sviluppo prototipi e vetture pre serie.

Il primo edificio multipiano industriale di classe energetica A in Italia.

Ministro Clini: “Segnale importante della volontà di ripresa dopo il terremoto in Emilia”
Winkelmann: “Impegno ambientale e forte motivazione di rinascita”.

Automobili Lamborghini ha inaugurato un nuovo edificio all’interno del suo sito produttivo, dedicato allo sviluppo dei prototipi e delle vetture pre serie, primo edificio industriale multipiano in Italia ad essere certificato in classe energetica A.

L’inaugurazione è avvenuta alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare, Corrado Clini, del Presidente e AD di Automobili Lamborghini, Stephan Winkelmann, dell’Assessore regionale alla sicurezza territoriale, difesa del Suolo e della Costa, Protezione Civile della Regione Emilia-Romagna, Paola Gazzolo, del Sindaco di Sant’Agata Bolognese, Daniela Occhiali e di numerose autorità istituzionali.

L’evento costituisce un ulteriore tassello della strategia di Lamborghini in tema di sostenibilità ambientale, avviata qualche anno fa con la realizzazione di numerosi progetti sul versante dello stabilimento e delle vetture.

Rappresenta altresì la volontà dell’azienda di lanciare un messaggio positivo di ripresa al territorio emiliano colpito dai recenti eventi sismici.

A ulteriore riprova della vicinanza dimostrata da Lamborghini nei confronti dei comuni colpiti con contributi per la ricostruzione di 5 laboratori scolastici, è stata annunciata oggi nel corso della conferenza la devoluzione di una parte dei ricavi provenienti dagli eventi celebrativi del 50° anniversario dell’azienda nel 2013 in favore della ricostruzione del patrimonio culturale e dei luoghi di culto delle zone danneggiate dal terremoto.

“Questo nuovo edificio conferma l’impegno di Lamborghini sia in tema di sostenibilità ambientale ed efficienza energetica sia in termini di elevata tecnologia e innovazione con uno sguardo verso il futuro” ha dichiarato Stephan Winkelmann, Presidente e AD della Casa di Sant’Agata Bolognese.

“Gli eventi sismici che hanno recentemente colpito la nostra regione sono stati fonte di disagi, anche gravi, e hanno messo a dura prova noi, le nostre famiglie e il nostro territorio. Siamo però consapevoli che la forza di ricominciare nasce dall’impegno quotidiano e dal lavoro di ognuno di noi.

L’inaugurazione di oggi assume quindi anche una valenza simbolica di rinascita e di una forte motivazione di ripresa.”

“Inaugurare oggi, qui alla Lamborghini, nel cuore delle zone colpite dal sisma, un edificio industriale sostenibile ed antisismico è un segnale importante” ha commentato Corrado Clini, Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

“E’ il segnale della volontà forte e risoluta di ripartire, di andare avanti da parte dell’Emilia e delle sue straordinarie energie imprenditoriali e professionali. E’ il segnale che, anche nelle drammatiche condizioni di queste settimane, è chiaro a chi lavora in questa terra, che il futuro si costruisce con la tecnologia, con la prevenzione e con l’efficienza energetica e con la sostenibilità ambientale.

Io sono convinto che dall’Emilia, da queste comunità così duramente segnate dalla tragedia del terremoto, da queste comunità che hanno costruito eccellenze di cui l’Italia è orgogliosa nel mondo, arriverà, anzi sta già arrivando, una spinta forte per la ripresa di tutto il paese. Una spinta che il Governo sosterrà con impegno e risorse adeguate.”

Il nuovo edificio multipiano Lamborghini, progettato in collaborazione con lo studio d’ingegneria e architettura Prospazio, è stato costruito per ottenere la Classe energetica A (consumo: ≤ 8 Kwh/m3 in un anno) ed è il primo in Italia, in campo industriale, totalmente realizzato con queste caratteristiche.

Tale risultato è ottenuto anche grazie all’utilizzo di soluzioni tecniche di ultima generazione per quanto riguarda i rivestimenti esterni.

Le facciate esterne sono costituite infatti di pareti speciali in policarbonato a triplo
strato e di pareti ventilate ricoperte di lastre ceramiche ultrasottili, create appositamente con il colore “nero Lamborghini”, che garantiscono un alto livello di isolamento termico.

Il nuovo stabile rispetta inoltre tutte le più recenti normative in materia antisismica.

L’edificio verrà successivamente dotato di un impianto fotovoltaico che garantirà l’intera copertura del fabbisogno annuale di energia elettrica, permettendogli di risultare a impatto zero di CO2.

Tale requisito diventerà uno standard per tutti i nuovi edifici di Lamborghini.

Al secondo piano dell’edificio è stata realizzata, con soluzioni tecniche d’avanguardia, una ‘mini’ linea di assemblaggio che permette di riprodurre tutte le fasi di montaggio che avvengono nella linea produttiva standard.

Questo consente un’accurata analisi delle fasi di assemblaggio dei differenti modelli di pre serie, garantendo quindi elevati standard di qualità nella successiva produzione industriale.

Sulla medesima linea sarà inoltre possibile realizzare la produzione di modelli di piccola serie, come la Sesto Elemento, il dimostratore tecnologico presentato nel 2010 al Salone dell’Auto di Parigi e che verrà prodotto in 20 esemplari.
Il 2013, anno del cinquantesimo anniversario della fondazione della Lamborghini, sarà “l’anno della rinascita”. I numerosissimi eventi organizzati in tutto il mondo per celebrare la ricorrenza, con la partecipazione di migliaia di proprietari, collezionisti e fans, assumeranno una forte di valenza di solidarietà e coscienza civica.

Lamborghini destinerà il 10% dei ricavi provenienti dalle quote di partecipazione e dalle sponsorizzazioni dei vari eventi ad un fondo per la ricostruzione di chiese e centri di aggregazione sociale e culturale.

” In quasi cinquant’anni, la Lamborghini è cresciuta in terra emiliana grazie alla dedizione ed alla passione della gente emiliana, e pur avendo assunto una dimensione internazionale rimane saldamente legata alle sue radici” ha dichiarato Stephan Winkelmann. ”

E’ quindi naturale che la ricorrenza del 2013 sia attesa e vissuta come un momento di forte attaccamento al territorio e lo sguardo rivolto con determinazione al futuro.”

Lamborghini ha impostato una strategia per l’ambiente basata sull’innovazione sia dei processi produttivi sia del prodotto, confermando gli obiettivi di ridurre del 35 per cento le emissioni di CO2 delle proprie vetture e di rendere l’intero stabilimento CO2 neutrale entro il 2015.

La realizzazione nel 2010 di un impianto fotovoltaico integrato da 17.000 metri quadrati sullo stabilimento è parte di questo impegno.

L’impianto complessivamente garantisce una riduzione di 1.552 tonnellate di CO2
all’anno.

Lo scorso anno è stato inoltre inaugurato il Parco Lamborghini, dedicato all’iniziativa “Lamborghini per la biodiversità – Progetto di ricerca Foresta di Querce”, che ha previsto la messa a dimora di oltre 10.000 giovani piante di quercia in un’area di circa 7 ettari (70.000 m2) nel comune di Sant’Agata Bolognese in Via San Benedetto.

Si tratta di uno studio sperimentale volto all’analisi delle relazioni tra piante, loro densità, clima e CO2, realizzato in collaborazione con il Comune di Sant’Agata Bolognese e le Università di Bologna, Bolzano e Monaco di Baviera.

Automobili Lamborghini è inoltre la prima azienda costruttrice di automobili in Italia ad avere ottenuto nell’ottobre 2011 la certificazione ISO 50001, che conferma il forte impegno dell’azienda verso il miglioramento costante delle prestazioni energetiche in tutti gli ambiti di attività.

Automobili Lamborghini è, inoltre, la prima ed unica azienda costruttrice di automobili in Italia ad avere ottenuto la certificazione ambientale EMAS (il regolamento EMAS è uno strumento ideato dall’Unione Europea per supportare le organizzazioni a valutare e migliorare la propria efficienza ambientale).

Tale importante riconoscimento le è stato assegnato a luglio 2009, pochi mesi dopo aver ricevuto la certificazione ISO 14001, soddisfacendo gli standard internazionali sulla gestione ambientale.

Prospazio è lo studio associato che raccoglie quasi cinquanta professionisti tra architetti, ingegneri, pianificatori, tecnici e designer attivi nella zona del distretto ceramico sassolese.

Prospazio cura l’intero processo di progettazione e direzione lavori nei settori della progettazione architettonica, dell’engeneering e della consulenza strutturale.

Il gruppo nasce dall’interazione di alcuni studi di progettazione che nel corso degli anni hanno sviluppato idee e consulenze congiunte.

Grazie alla sua articolazione, che prevede l’integrazione delle diverse specializzazioni e competenze proprie dei singoli studi fondatori, Prospazio è in grado di adeguarsi e confrontarsi con le esigenze dei suoi clienti siano essi sul territorio modenese, italiano o internazionale.

Cresciuta al centro del comparto automobilistico Modena Terra di Motori e del distretto ceramico di Sassuolo, Prospazio lavora con alcune delle eccellenze industriali del territorio, con pubbliche amministrazioni e con privati.

Eccellenza, innovazione, estetica, competenza e affidabilità: questi i valori che contraddistinguono Lea Ceramiche, l’azienda di Fiorano Modenese che progetta e
realizza materiali ceramici per rivestimento e pavimentazione.

Tra i prodotti più innovativi, Slimtech è la nuova soluzione che completa il progetto di superfici di Lea Ceramiche.

Frutto di una tecnologia di compattazione innovativa del grès porcellanato, che rivoluziona il processo produttivo tradizionale, Slimtech, la lastra ultra sottile in grès laminato di soli 3mm di spessore, viene prodotta nel formato oversize di 3mx1m.

E’ un prodotto 100% eco-compatibile: con diminuzione delle emissioni in atmosfera, un uso efficace delle risorse naturali, risparmi su trasporti e imballaggi, riduzione di scarti e rifiuti, ottimizzazione delle performance energetiche, è ideale nella costruzione di edifici a basso consumo energetico.

In particolare per l’isolamento termico degli edifici Slimtech è il materiale tecnicamente più appropriato per pareti ventilate e per sistemi di cappotti termici.

Fondata nel 1963, Automobili Lamborghini ha sede a Sant’Agata Bolognese, nel nord
est dell’Italia.

Qui vengono prodotte le auto supersportive più ambite al mondo. Con la presentazione nel 2011 dell’Aventador LP 700-4 e con il debutto al Salone dell’Auto di Pechino di quest’anno della concept car Suv Urus, Lamborghini ha segnato un nuovo punto di riferimento nella storia delle vetture supersportive di lusso.

Con oltre 120 concessionari in tutto il mondo, Automobili Lamborghini ha creato una serie ininterrotta di auto supersportive, dinamiche ed eleganti, tra cui 350 GT, Miura, Espada, Countach, Diablo, Murciélago, Reventón Coupé, Reventón Roadster, Gallardo LP 560-4 Coupé e Spyder, Gallardo LP 570-4 Superleggera e la versione aperta LP 570-4 Spyder Performante.

Share.

About Author

DailyMood.it

Comments are closed.