Al Concorso d’Eleganza di Villa d’Este sul Lago di Como, esposta una concept car in regola per la strada, risultato di una collaborazione blasonata

0

10 giugno 2012

Il Concorso d’Eleganza di Villa d’Este sul lago di Como ospita ancora una volta una premiere mondiale davvero pettacolare e così facendo costruisce una tradizione con le più importanti case automobilistiche.

La premiere vede l’autorevole casa automobilistica Milanese Zagato con la sua squadra in collaborazione con la BMW per costruiire un modello insieme: la BMW Zagato Coupé.

Il gruppo ha lavorato in stretta collaborazione per creare una coupé emozionante ed eccitante nella più fine tradizione del brand. Il modello incarna il fascino indiscusso delle auto e fonde il dna del design delle due compagnie, ottenendo un nuovo risultato fresco e unico.

Questo modello è il prodotto di molte ore di collaborazione e porta un nuovo respiro nella tradizione costruttiva automobilistica.

Difficile pensare a una occasione migliore per la premiere che il Concorso d’Eleganza Villa d’Este, uno degli eventi più esclusivi nel mondo delle auto classiche e delle moto di tendenza.

I veicoli esposti sulle rive del lago di Como sono visibili a un numero limitato di personalità selezionate, nella cornice senza rivali del panorama circostante.

Il Concorso d’Eleganza è nato come riunione di costruttori che presentavano la loro creazione, e il modello in questione segue questa tradizione in pieno.

Fatta per la strada. I due partners hanno pensato a un approccio realistico e applicato per sviluppare il modello.

“Zagato ha sempre offerto ai suoi clienti auto ready-to-drive che possono essere messe in azione su strada o in gara senza ulteriori aggiunte, e il modello segue la stessa filosofia”, dice il Dr. Andrea Zagato, che rappresenta la terza generazione della sua famiglia che tiene le redini della compagnia.

In questo senso, l’auto è registrata per un uso su strada e possiede tutti i requisiti legali internazionali.

“Sarebbe stato relativamente più facile costruire uno studio di design che non sia pensato per l’uso su strada. Non dover seguire contratti di assicurazione o normative internazionali apre una gamma molto ampia di scelta in termini di design”, aggiunge. “La sfida sta nell’iniettare l’appeal emotivo di una concept car dentro una vettura da strada”.

Una bella sfida, che i più fortunati possono ammirare al Concorso d’Eleganza di Villa d’Este.

Share.

About Author

DailyMood.it

Comments are closed.