28/04/2012 – Un viaggio nella natura pura di St.John alla scoperta dell’incontaminato Virgin Islands National Park

0

I mesi primaverili ed estivi sono tra i più secchi alle ISOLE VERGINI AMERICANE. Adatto quindi alla scoperta del Virgin Islands National Park, a St.John: isola perfetta per gli amanti della natura pura, larga solo 3 km. e lunga 8 km.

Si può girarla e sceglierne le spiagge: tra le più belle al mondo, di sabbia bianca, ove si può nuotare come in una piscina di acqua pura cristallina, fare snorkeling o immersioni. Fuori dall’acqua passeggiare lungo i diversi e numerosi sentieri ombreggiati della foresta tropicale.

Il Parco Nazionale occupa oltre metà della superficie isolana ed accoglie anche alcune case, residenze e ville, campeggi ed un unico meraviglioso albergo – il famoso Caneel Bay Resort. La maggior parte delle infrastrutture si trovano tutte nel villaggio pittoresco di Cruz Bay ed in quello di Coral Bay.

Due sole strade principali ed una secondaria uniscono le due piccole comunità. Vale comunque la pena fare una sosta al centro informazioni turistiche vicino al post office oppure al centro Informazioni del V.I. National Park – entrambi a Cruz Bay – per raccogliere cartine ed utili informazioni per l’esplorazione di St.John.

L’organizzazione Friends of the Virgin Islands National Park dedita alla protezione e conservazione di tutte le risorse naturali e culturali del Virgin Islands National Park, promuove svago responsabile in questo tesoro unico nazionale.

Sulla North Shore Road si può catturare viste meravigliose dalle molteplici piazzole panoramiche. E poi si può andare qua e là per belle nuotate rigeneranti: tutte le spiagge sono splendide, ma per chi desidera alcuni servizi aggiunti si può provare la Trunk Bay o la Cinnamon Bay: entrambe offrono docce, spuntini e lunghe distese di sabbia Bianca.

Alla Trunk il must é un tour acquatico con maschere pinne e boccaglio lungo l’ underwater trail per ammirare il mondo sommerso: come vivere in un acquario vivente, con tanto di insegne sott’acqua!

La Trunk è l’unica a disporre anche di bagnini. Noleggio equipaggiamento per snorkeling sia alla Trunk sia a Cinnamon Bay. Per appassionati subacquei, perché non esplorare i variopinti fondali corallini che contornano St.John, a bordo di un’imbarcazione.

E anche i meno esperti possono iniziare con un corso presso un resort o con qualsivoglia organizzazione diving isolana. Cinnamon Bay offre una bella e piacevole passeggiata attraverso le rovine di un’antica piantagione coloniale, proprio di fronte al complesso del campeggio ed alla spiaggia.

Un sentiero inizia e finisce alle rovine e vi conduce attraverso la foresta, nei segreti del suo passato e nell’epoca coloniale delle piantagioni di canna da zucchero ove sorge un antichissimo cimitero. Incredibile anche il windsurfing con o senza istruttore che potete fare a Cinnamon Bay.

Se il mare è una vocazione: con kayak e canoe si pagaia nella Cinnamon Bay, Cruz Bay o Coral Bay. Dalla Cruz Bay partono gite accompagnate verso gli isolotti naturali e completamente disabitati.

Lungo la North Shore Road vale la sosta alla Annaberg Plantation, costruita nel 1780: Il Parco Nazionale ne conserva le favolose rovine dalle quali si domina una vista incredibile del Sir Francis Drake Channel e delle vicine British Virgin Islands. La Francis Bay é proprio vicina: si può parcheggiare il veicolo lungo la strada per una breve camminata intorno al laghetto salato: anche qui si vedono le rovine di una antica dimora coloniale.

Il lago ospita una miriade di esemplari d’avifauna ed il sentiero conduce alla bella Francis Bay Beach per una paio d’ore di totale relax al sole.

La North Shore Road imboccate la strada principale dell’isola, la Centerline Road: puntate la verso Coral Bay. E’ un minuscolo villaggio con negozietti e ristoranti, che si spalma su un miglio di strada. Il nome Coral Bay deriva dalla parola olandese che sta per recinzione, krawl.

A Coral Bay si può fare una bella cavalcata per le strade meno battute. Continuate per Salt Pond, una bella gita anche se richiede una camminata in discesa – e ritorno in salita – , e che conduce ad una favolosa spiaggia bianca.

Qui nasce un sentiero che attraversa un giardino di cactus e conduce a Ram Head. La vista panoramica nelle tre distinte direzioni è semplicemente spettacolare. Se imboccate il sentiero piatto dopo un laghetto salato, raggiungerete Drunk Bay, costantemente accarezzata dagli alisei.

Rientrati sulla Centerline Road, in direzione di Cruz Bay, ci si può fermare alla panoramica di Bordeaux Overlook a 390 metri d’altitudine per godere di grandiose vedute ad est, dal punto più alto di St.John.

La big hike sono solo tre km di percorso a Reef Bay, sulla Centerline Road: si inizia con le rovine della piantagione ai piedi del sentiero, per un’ora e mezza di escursione che porta alla scoperta dei petroglifici degli indiani Taino che qui vissero tra l’anno 800 fino al 1490.

E’ il sentiero più famoso di tutto il Parco Nazionale; per soli 23$ è anche organizzata una gita guidata dal Visitor Center del Parco a Cruz Bay ed una barca rientra al Visitor Center. Altra idea: il percorso a Lind Point o alla Solomon Beach, proprio alle spalle del Visitor Center. Infine: una passeggiata sul sentiero che termina al Caneel Bay Resort e parte da Mongoose Junction, a Cruz Bay.

Share.

About Author

DailyMood.it

Comments are closed.